×

Pensione supplementare

COS'È

La pensione supplementare è la pensione liquidata ai lavoratori o ai pensionati che:

  • hanno versato dei contributi in una delle gestioni dall’assicurazione generale obbligatoria dell’Inps in misura non sufficiente a garantirgli il diritto a pensione in tale gestione
  • hanno già conseguito (o conseguono contestualmente) la titolarità di un trattamento pensionistico diretto a carico di una gestione diversa, che sia dell’Assicurazione generale obbligatoria, delle forme esclusive e sostitutive della medesima, delle gestioni previdenziali autonome, nonché delle gestioni previdenziali obbligatorie dei liberi professionisti

 

Questi requisiti devono essere entrambi soddisfatti.

0

SCADENZA

60 giorni prima della maturazione dei requisiti

CHI NE HA DIRITTO

Hanno diritto alla pensione supplementare i lavoratori o i pensionati che abbiano compiuto l’età stabilita per il pensionamento di vecchiaia dalle norme vigenti nella Gestione o Fondo cui viene richiesta, o che siano invalidi.

La pensione supplementare nell’AGO non spetta ai titolari di pensione a carico di Casse e Fondi per liberi professionisti e inoltre l’INPS non eroga detta prestazione ai titolari di trattamento pensionistico nella Gestione Separata.


Lavoratori Dipendenti

Il requisito principale è la titolarità di una qualsiasi pensione liquidata in una gestione sostitutiva, esclusiva dell’AGO e presenza di contribuzione nel Fondo Pensione Lavoratori Dipendenti che non da diritto alla liquidazione di prestazioni.
Nel Fondo Pensione Lavoratori Dipendenti possiamo avere la pensione supplementare:

  • di vecchiaia quando al compimento dell’età pensionabile richiesta nel Fondo Pensione Lavoratori Dipendenti per la pensione di vecchiaia non si ha requisito di assicurazione e contribuzione previsti per la prestazione autonoma e si ha cessato il rapporto di lavoro dipendente, requisito richiesto per le supplementari di vecchiaia a decorrere dal 1° gennaio 1993
  • di invalidità quando c’è il riconoscimento dei requisiti sanitari per l’assegno ordinario di invalidità e mancanza dei requisiti di contribuzione per un trattamento autonomo
  • ai superstiti quando nel Fondo Pensione Lavoratori Dipendenti c’è conribuzione che non da diritto a pensione indiretta autonoma

Lavoratori Autonomi

Il requisito principale è la titolarità di una qualsiasi pensione liquidata in una gestione sostitutiva, esclusiva dell’Assicurazione Generale Obbligatoria e presenza di contribuzione nelle Gestioni dei lavoratori autonomi che non da diritto alla liquidazione di prestazioni.
Nelle Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi possiamo avere la pensione supplementare:

  • di vecchiaia quando al compimento dell’età pensionabile richiesta nelle gestioni per la pensione di vecchiaia non si ha requisito di assicurazione e contribuzione previsti per la prestazione autonoma
  • di invalidità quando c’è il riconoscimento dei requisiti sanitari per l’assegno ordinario di invalidità e mancanza dei requisiti di contribuzione per un trattamento autonomo
  • ai superstiti quando nelle gestioni c’è contribuzione che non da diritto a pensione indiretta autonoma

Lavoratori iscritti alla Gestione Separata

I requisiti per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata sono:

  • titolarità di una pensione liquidata nell’Assicurazione Generale Obbligatoria o in una gestione sostitutiva, esclusiva dell’Assicurazione Generale Obbligatoria o nelle casse dei liberi profesionisti
  • compimento dell’età pensionabile richiesta nella Gestione separata per la pensione di vecchiaia nel sistema contributivo e mancanza del requisito di assicurazione e contribuzione previsti per la pensione di vecchiaia autonoma

oppure

  • riconoscimento del requisito sanitario per il diritto all’assegno ordinario di invalidità

Documenti necessari per avviare la pratica

  • Carta d'identità e codice fiscale del richiedente

  • Carta d'identità e codice fiscale del coniuge (se coniugato)

  • Ultima dichiarazione dei redditi o ultimo CU

Consulenza Previdenziale Semplice

Rivolgiti a noi per il rilascio e il controllo dell'estratto contributivo, per l'autorizzazione ai versamenti volontari, per la rettifica della tua posizione assicurativa, per l'accredito dei contributi figurativi, per le maggiorazioni contributive e per l'ECOCERT. Un operatore esperto ti aiuterà a prendere la decisione migliore.

24

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Per le tue esigenze

Appuntamento

Invio pratiche

Consulenza prestazioni reddituali

Prevede una consulenza ampia e qualificata in merito alla richiesta di ricostituzioni della pensione per motivi reddituali come la richiesta di assegni famigliari, di maggiorazioni sociali, della quattordicesima, di incumulabilità con redditi e di integrazione al minimo. Prevede inoltre la verifica di eventuali indebiti comunicati dagli istituti e l'assistenza per annullarli o per sanarli.

15

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Per le tue esigenze

Appuntamento

Invio pratiche

Verifica calcolo pensione

Valorizzare tutti i contributi versati è importante ma spesso il lavoratore non si preoccupa di verificare l'importo della sua pensione. A questo proposito offriamo all'interno di uno speciale pacchetto di consulenza il controllo pensione, la consulenza sul supplemento o sulla pensione supplementare e sulla ricostituzione contributiva.

50

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Appuntamento Valore alla tua pensione Invio pratiche