×

Pensione di vecchiaia

COS'È

La pensione di vecchiaia è la pensione che si consegue, a domanda, al compimento dell’età pensionabile. I requisiti contributivi e d’età vengono fissati per legge e vengono elevati in ragione dell’incremento delle aspettative di vita rilevato periodicamente dall’ISTAT.

Nel 2017 il requisito per la pensione di vecchiaia è di:

  • 66 anni e 7 mesi sia per gli uomini sia per le donne

 

Per i lavoratori dipendenti inoltre è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro, requisito non necessario per i lavoratori autonomi.

0

SCADENZA

60 giorni PRIMA della cessazione del rapporto di lavoro o della maturazione del requisito

CHI NE HA DIRITTO

Hanno diritto alla pensione di vecchiaia tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici che hanno il requisito d’età sopra indicata e il requisito contributivo 20 anni.

Possono inoltre accedere al pensionamento con 15 anni di contribuzione i lavoratori che:

  • al 31.12.1992 hanno maturato i requisiti di assicurazione e contribuzione previsti dalla previgente normativa
  • lavoratori autorizzati alla prosecuzione volontaria prima del 31.12.1992 e quindi entro il 26.12.1992
  • lavoratori dipendenti che possono far valere al 31.12.1992 un periodo di assicurazione e contribuzione inferiore ai 15 anni e che pur incrementando tale contribuzione con i periodi dal 1993 all’età pensionabile non riuscirebbero a raggiungere il nuovo requisito dei 20 anni
  • lavoratori dipendenti che possono far valere almeno 25 anni di assicurazione e risultano occupati per almeno 10 anni per periodi inferiori alle 52 settimane nell’anno solare


Lavoratori con contribuzione solo a partire dall'1/1/1996

Per i lavoratori che hanno versato contributi solo a partire dall’1/1/1996 è richiesta anche la maturazione di un importo minimo di pensione pari all’importo dell’assegno sociale in vigore nell’anno di decorrenza della prestazione maggiorato del 50%. Tale soglia minima mensile per il 2017 è pari a € 672,11.

In alternativa, è possibile accedere alla pensione con:

  • 70 anni d’età per donne e uomini (Requisito che viene elevato in ragione dell’incremento delle aspettative di vita rilevato periodicamente dall’ISTAT)
  • 5 anni di contribuzione effettiva (vale a dire tutta la contribuzione versata, ad esclusione di tutta quella accreditata figurativamente senza eccezioni)
  • non è invece richiesta la maturazione di un importo minimo di pensione

Documenti necessari per avviare la pratica

  • Carta d'identità e codice fiscale del richiedente

  • Eventuale documentazione inerente a Riscatto/Ricongiunzione

  • Codice Iban

  • Carta d'identità e codice fiscale del coniuge (se coniugato)

Consulenza Previdenziale Complessa

Rivolgiti a noi per la domanda di riscatto, ricongiunzione, per la valorizzazione dei contributi da lavoro estero, per le dimissioni volontarie. Spesso le carriere lavorative prevedono il versamento dei contributi in due o più casse diverse e prendere la decisione migliore spesso significa un calcolo di pensione più vantaggioso.

75

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Appuntamento Invio pratiche Per ogni esigenza

Consulenza Previdenziale Semplice

Rivolgiti a noi per il rilascio e il controllo dell'estratto contributivo, per l'autorizzazione ai versamenti volontari, per la rettifica della tua posizione assicurativa, per l'accredito dei contributi figurativi, per le maggiorazioni contributive e per l'ECOCERT. Un operatore esperto ti aiuterà a prendere la decisione migliore.

24

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Per le tue esigenze

Appuntamento

Invio pratiche