×

Cittadinanza

COS'È

La cittadinanza è, dal punto di vista giuridico-formale, il rapporto giuridico tra una persona e uno Stato. Questa può essere acquisita:

  • per diritto derivante da discendenza o matrimonio
  • per concessione derivante da naturalizzazione o beneficio di legge

 

Nel nostro Paese è per il momento previsto un solo caso di ius soli ed è quello relativo alla persona straniera nata in Italia e residente in Italia senza interruzioni fino al compimento della maggiore età. Entro il 19° anno infatti l’interessato deve rendere la dichiarazione di voler acquisire la cittadinanza all’ufficiale di stato civile del Comune in cui risiede. Sono richiede due condizioni:

  • essere nati in Italia
  • avervi risieduto legalmente ininterrottamente sino al compimento della maggiore età

 

Il Comune di residenza è tenuto, nel corso dei sei mesi precedenti il compimento del 18° anno d’età, a comunicare all’interessato tale diritto. In mancanza di questa comunicazione il diritto può essere esercitato anche oltre il 19°anno.

0

CHI NE HA DIRITTO

La cittadinanza può essere acquisita:

  • Per nascita da padre o madre cittadini italiani. E’ cittadino italiano il figlio nato in Italia o all’estero da padre o madre cittadini italiani.
    E’ altresì italiana la persona nata in Italia se entrambi i genitori sono apolidi o ignoti oppure se sono cittadini di Stati che non prevedono la trasmissione della cittadinanza al figlio nato all’estero.
  • Per matrimonio con un/una cittadino/a italiano/a. In questo caso sono richiesti: due anni di residenza legale in Italia oppure 3 anni dal matrimonio se residente all’estero. I termini sono dimezzati se sono nati o sono stati adottati figli
  • Per naturalizzazione può essere richiesta dalla persona straniera maggiorenne che possiede determinati requisiti:                                                                                     -residente legalmente in Italia da almeno 3 anni con padre, madre o ascendente in linea retta di II° grado (nonno/a) già cittadini italiani o nati in Italia a determinati requisiti:
    -maggiorenne adottato da cittadino italiano, legalmente residente in Italia da almeno 5 anni successivi all’adozione
    -persona straniera che ha prestato servizio alle dipendenze dello Stato italiano, anche all’estero, per almeno 5 anni
    -al cittadino comunitario che risiede in Italia da almeno 4 anni
    -apolide e/o rifugiato e soggetto a protezione sussidiaria legalmente residente in Italia da almeno 5 anni
    -persona straniera che sia regolarmente residente in Italia da almeno 10 anni
  • Per beneficio di legge la persona straniera o apolide figlia o nipote di persona di origine italiana  per nascita (già cittadini italiani anche se hanno perso la cittadinanza) diventa italiana di diritto se dimostra di:
    -aver prestato, previa dichiarazione di voler acquistare la cittadinanza , servizio militare per lo stato italiano
    -aver ricoperto, sempre dichiarando di voler acquistare la cittadinanza italiana, un pubblico impiego alle dipendenze dello Stato italiano
    -essere residente in Italia da almeno 2 anni al compimento dei 18 anni e dichiarare entro un anno di voler diventare cittadino italiano

Documenti necessari per avviare la pratica

Consulenza Migranti

Assistiamo i lavoratore stranieri che necessitano di informazioni e consulenza sui titoli di soggiorno, sui processi di apprendimento e certificazione lingua italiana, sulla carta di soggiorno e sulla richiesta della cittadinanza italiana, nel rapporto con le istituzioni assicurando loro l’accesso ai diritti civili e sociali.

75

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Documenti pre-compilati

Risparmi tempo

Assistenza